Horsham – Inghilterra

Ecco le prime foto da Horsham

Ecco i ragazzi che, dopo aver superato brillantemente il placement test, hanno iniziato oggi le lezioni insieme ai rispettivi professori madrelingua che vedete in ogni gruppo.

Ecco invece le attività di oggi, l’entusiasmo è tanto. Tantissimo!


Una buona colazione “All British” per i nostri ragazzi che hanno fatto scorta di energie per una giornata all’insegna dello sport!

 

Un pranzetto… da LEONI! Alla nostra super mensa!


Nature Walk:
Alcuni ragazzi hanno scelto di passeggiare tra i boschi verdi che circondano il College. Alla ricerca di more, lavanda e camomilla. Una camminata rigenerante di circa due ore! 
Ed eccoli, come hanno voluto definirsi loro: i ragazzi del muretto!


Ed eccoci a Londra: un “assaggio” della città metropolitana inglese, in quello che è stato il primo dei due minitour previsti, che si è concluso con un pomeriggio speciale di shopping nella tipica e multietnica Camden Town.
I ragazzi, super entusiasti e ancora carichi, hanno terminato la giornata con una serata Karaoke, Football e Jewels making!


Lunedì: 9 luglio
Oggi ad Horsham splende il sole – del resto la pioggia non l’abbiamo ancora vista. Non ci manca affatto, anzi, i ragazzi amano stare all’aperto e hanno un’inventiva davvero da ammirare. Fra quelle che sono state le attività proposte, vi presentiamo una super coreografia elaborata dai gruppi che si sono cimentati nella danza!
Auguriamo a tutti a fresh start into the new week!
Nicola
Emilia
The Kids


Martedì 10 Luglio
Un Martedì piuttosto intenso, all’insegna dello sport in un contesto di amicizia sempre più forte e legami che certamente si intensificheranno anche dopo questa memorabile esperienza.
La giornata si conclude anch’essa con attività, sport e giochi. Intorno a noi le campagne del West Sussex – e il sole che scende confondendosi quasi con il rosso del nostro college. É sera. E i ragazzi sono pronti per darsi la buonanotte.


Alcune parti dei diari di viaggio dei ragazzi:

“Questa vacanza studio a Horsham è stata di fondamentale importanza, grazie alle numerose attività sia serali che pomeridiane vengono testate le nostre abilità divertendoci e scherzando.
Non vedo l’ora di rivivere un esperienza simile, perché queste due fantastiche settimane non le dimenticherò”.
Cecilia Romeo

” Ho fatto molta amicizia con persone di altre nazioni, conoscendo le loro culture e tradizioni, gli insegnanti sono molto bravi a spiegare, livello giusto e compagni molto simpatici e socievoli.
I group leaders sono simpatici e chiari nelle istruzioni. Questa esperienza la rifarei di certo”!
Silvia Bertusi

“Il 3 Luglio sono partita per un viaggio a Horsham, ho incontrato un sacco di gente nuova e ho potuto fare nuove amicizie. Mi sono trovata bene con tutte le mie nuove amiche e posso dire che sono riuscita ad andare d’accordo anche con la mia compagna di stanza”.
Claudia Scacchioli

Sono partita con una delle mie amiche più importanti e con un gruppo di ragazzi della mia età con cui ho legato molto, ho imparato cose nuove a scuola, ma anche per la vita, come ad esempio, un modo migliore di approcciarsi alle persone, ma anche come poter uscire da situazioni difficili da sola. Si sono orgogliosa di me stessa e di tutti gli altri che mi sono stati accanto e non vedo l’ora di rivivere questa avventura”.
Alice Landuzzi

“Durante questa vacanza dobbiamo presenziare a 30 ore d’inglese. Questa cosa secondo me è molto utile perché gli insegnanti sono veramente bravi e preparati”.
Giacomo Negrini

“Siamo partiti di prima mattina dall’aeroporto di Bologna e dopo aver fatto scalo a Francoforte siamo arrivati a Londra. Dopo un oretta siamo arrivati al college, mi sembrava e mi sembra tutt’ora enorme, ha molte attrazioni e la struttura è molto carina!”
Valerio dal Fiume

” Ormai è da due settimane che sono qui, al Christ’s Hospital College, un posto magnifico, dove ho avuto l’opportunità di conoscere nuove persone, potenziare le mie competenze e rendermi più responsabile. Ribadisco che è stato magnifico e spero di riviverle la prossima estate”.
Ludovica di Perna

La mia vacanza studio è stata un’esperienza bella ed emozionante. Oltre alle solite lezioni pomeridiane e mattutine abbiamo viaggiato facendo escursioni interessanti. Questa vacanza ha incrementato il mio livello di inglese e mi ha dato più opportunità di conversazione. Però, verso la fine, ho cominciato a soffrire la lontananza da casa, chiamando i miei genitori mattina e sera. Il consiglio che do’ ai futuri viaggiatori che sono molto attaccati ai loro genitori è di non mollare mai, non contare i giorni alla fine ma divertirsi con gli altri e non pensarci più, dovete riferire questa vostra nostalgia ai vostri accompagnatori, che vi daranno altri consigli. Per concludere, questa vacanza è stata la migliore vacanza della mia vita e consiglio a tutti i ragazzi della mia età di provare questa meravigliosa esperienza.
Carlo Maria Lanzoni

Brighton:
ma chi avrebbe detto che i nostri ragazzi avrebbero trovato il coraggio di tuffarsi nel freddo Canale della Manica? Eppure tanti sono i coraggiosi che, dopo aver fatto visita al coloratissimo acquario, si sono riversati sulla spiaggia più  famosa d’Inghilterra, caratteristica per le sue sedie a sdraio a strisce bianche e verdi/blu!
E come se non bastasse, dopo numerosi tuffi sott’acqua, i nostri ragazzi hanno voluto puntare anche in alto; volando sulla catapulta. Pronti ad abbracciare il sole, salutando cosí come l’hanno definita loro, un’indimenticabile giornata.


Happy Birthday Alice!
Sorpresa per Alice oggi in mensa.
Insieme ai suoi compagni, anche lo Staff Christ Hospital spegne le candeline e festeggia il compleanno con tutti noi!

 

“Caro diario, vorrei parlare del legame affettivo che si è creato tra il nostro gruppo, ma non solo, ho instaurato magnifici rapporti anche con ragazzi di altre città e altri paesi. In queste due settimane, che ormai stanno giungendo al termine, penso di essere cresciuta non solo da un punto di vista scolastico ma anche mentale, è successo notando le abitudini degli altri ragazzi stranieri, molto diverse dalle nostre, convivere due settimane in classe e in appartamento con stranieri ti apre mentalmente”
Angelica

“Le gite che abbiamo fatto finora sono state molto belle, in particolare quella di Brighton, dove abbiamo avuto molto tempo libero, l’altra gita è stata divertente, siamo stati a Londra e in un quartiere molti tipico”.
Ludovico

“Per me questo tipo di vacanza servirebbe a tutti, non solo per imparare l’inglese ma anche per fare nuove conoscenze”.
Elisa

Oggi i ragazzi hanno preparato uno spettacolo relativo agli Stereotipi Italiani.
Ogni gruppo ha inventato delle scenette molto brevi. Si è voluto spiegare, davanti ad una platea internazionale, il significato dei gesti che vengono utilizzati nella nostra conversazione.
Inoltre, un medley preparato da tutti i gruppi italiani ha aperto la serata. I pezzi preparati e diretti, sono stati “L’Italiano” e “Volare”: sí, proprio perché i verbi volare e cantare sono stati spesso utilizzati dai ragazzi in questi giorni. Il primo, per ricordare che il tempo è un dono prezioso e che quello trascorso insieme è stato vissuto così intensamente da esser volato via. Il secondo, perché condividendo le note più belle che rappresentano il nostro paese, sono nate amicizie con ragazzi di tante altre parti d’Italia.


Un’unica foto che chiude l’esperienza unica dei nostri ragazzi tra i banchi del Christ Hospital.
Sventolano il loro diploma insieme ai loro insegnanti madrelingua e danno l’arrivederci ai  nuovi compagni conosciuti.


Londra, ancora tu. Un giro diverso alla ricerca delle attrazioni più caratteristiche della città inglese. Il sole è cocente, ma i ragazzi hanno girato in lungo e in largo per le vie principali dello shopping.
Una lunga giornata che si conclude sui prati del nostro college. Mentre il sole cala, come ogni sera, dopo le attività. Siamo tutti stanchi e allo stesso tempo pronti per il nuovo giorno. Purtroppo, il penultimo qui.


Portami al mare – Il titolo che diamo a questo ultimo giorno. Un regalo, quello che abbiamo proposto ai nostri ragazzi che, attraversando col treno le campagne inglesi sono arrivati fino alla costa meridionale. Siamo a Littlehampton, a due passi dalla Francia. Anche noi Leaders vi salutiamo dalle acque tiepide della Manica. Una giornata fantastica, che anticipa i saluti finali. Piovono abbracci e tanti arrivederci. Il gruppo dei Francesi attende tutta la notte la partenza del nostro gruppo. Ora lasciamo voi in attesa di riabbracciare i vostri ragazzi, ormai pronti ad un prossimo viaggio. Perché si, chi si ferma ha più vita..ma chi va ha più strade.
Nicola
Emilia

I commenti sono chiusi.