Joué Les Tours, Francia 1988

Le numerose attività svolte parlando in francese ci hanno arricchito sia sul piano umano che linguistico. Appena arrivati alla nostra residenza di Joué, tutti abbiamo pensato che era bellissima. Il centro che ci ha ospitato ha un foyer fornitissimo: il biliardino, il ping-pong, il bar: qui si celebra la festa finale.”

“I nostri accompagnatori francesi, Anouar, Fatima, Fred, Eric e Pascal ci hanno organizzato tante attività. Abbiamo assistito ad un concerto rock al Grand Bureau, una fabbrica adibita a feste e spettacoli. C’erano anche i mangiatori di fuoco che si stavano allenando. Siamo andati inoltre in un atelier di uno scultore dove noi stessi ci siamo cementati nelle arti plastiche.”

Ormai questo soggiorno in Francia è finito. Alcuni ragazzi desidererebbero rimanere qui altri 15 giorni ma con il tempo sereno e bello. Altri dicono che si sentono a disagio in questo grande paese che è la Francia, dicono di essere abituati alle usanze italiane. Tutti hanno nostalgia della casa che è lontana, a parte eccezioni dal cuore di pietra. Una parte di noi pensa di ripetere questa esperienza in Francia perché si sono molto divertiti. Gli accompagnatori sono riusciti a realizzare un bel programma malgrado molti inconvenienti dovuti al maltempo. A molti sono piaciute le attività sportive, ad altri i luoghi visitati, tra cui il più ammirato è stato il castello di Leonardo Da Vinci. A tutti è piaciuta la festa medievale svoltasi a Le Mans. Ci siamo divertiti e siamo pronti a partire carichi di regali per i familiari, di ricordi e soprattutto di un’amicizia nata fra noi che porta gioia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *