Verneuil-sur-Avre, Francia 1995

Una realtà diversa, quella francese, che affascina e spinge al confronto…e a godersi ogni minima parte della vacanza: anche le ore di lezione.

“L’esperienza vissuta all’estero è stata valida perché ho imparato meglio il francese, ho visitato un paese che non conoscevo, ho trascorso quindici giorni con ragazzi di tutto il mondo. Ho vissuto in una realtà diversa, ma molto stimolante ed emozionante, tutto era novità” (Diego, 13 anni)

Solo comunicando con gli altri e conoscendo persone che parlavano esclusivamente in francese sono riuscita a capire quanto una lingua sia importante. Questo si può comprendere solo in questo modo e non a scuola dove le ore di francese diventano, per tutti noi ragazzi, ore strazianti ed infernali” (Elisa, 13 anni)

Il francese “parlato” è molto più utile di quello scritto, migliora notevolmente in quanto non puoi parlare italiano per farti capire; inoltre questa esperienza arricchisce il proprio carattere perché si impara ad essere più puntuali, a badare a se stessi, a socializzare con tutti, infine il soggiorno è stato splendido perché la Francia è fantastica!!! La Francia è davvero magnifica ed inoltre è bello conoscere tanta gente di nazionalità diverse comunicando ESCLUSIVAMENTE in francese” (Alice, 14 anni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *