Inghilterra – Clacton-on-Sea II turno

Ecco la fotopresentazione del soggiorno di Clacton 2013 realizzato da Flashvideo!

Qui di seguito i post di Clacton on Sea 2° turno in cui sono pubblicati i commenti e le immagini del soggiorno!

Eccoli arrivati a Clacton-on-Sea i ragazzi che partecipano al secondo turno di questo apprezzatissimo soggiorno!!

A voi qualche scatto della partenza e delle prime attività di gruppo!

 

Le impressioni dei ragazzi!

First impression? Tutto bene: la signora che mi ospita è molto carina, gentile ed è, stranamente, brava a cucinare (per ora!)…ma ha decisamente bisogno di qualcuno che le arredi meglio la casa!! Il soprammobile con la tigre, a mio parere più chic…
Cecilia

 

Mi piace…Non mi piace

Mi piace stare in gruppo e girare per le strade senza sapere bene dove stiamo andando.
Non mi piace accorgermi all’improvviso di non sapere dove stiamo andando.
Mi piace stare in famiglia e cercare di parlare in inglese.
Non mi piace quando quel cercare di.. si trasforma in un non riuscire a… e tutto intorno a me sembra incomprensibile.
Mi piace il fatto che la nostra host mum sappia cuccinare benissimo e che sembri quasi di essere a casa.
Mi piace Clacton di giorno.
Non mi piace Clacton di sera.
Mi piace la strada che dal College va al Pier.
Non mi piace che la strada sia sempre quella.
Vedo che i mi piace sono di piu’ dei non mi piace.
More like and less dislike.
Mi sembra una bella cosa.
Mi piace!
Matteo

 

Secondo me Clacton on Sea è…

Un sobborgo marittimo situato nella regione dell’Essex a nord-est a circa 25 gradi nord rispetto alla capitale dell’Inghilterra, che come sappiamo è Londra. Questo paesino conta su per giù 9.000 abitanti per una superficie di poco più di 7/8 km quadrati. E’ sconsigliabile girovagare dopo una certa ora, e invece, è consigliabile munirsi di un ombrello e scarpe con i tacchetti perche’ potrebbe piovere anche se per ora non è mai piovuto anzi ora ci sono temperature sui 25-30 gradi.

Alcuni citizen che abbiamo incontrato per le tipiche stradine inglesi si sono rivelati strani e a volte ci hanno spaventato un poco: molti di loro, infatti, sono tatuati e girano con autovetture truccate. Ci siamo comunque sentiti rassicurati dalla vista della polizia, sempre presente nel centro città.
Ciò nonostante consigliamo di visitare questo piccolo e tranquillo paradiso marittimo.
Giacomo e Raul

 

Volando fra le nuvole…

Il primo giorno di “vacanza” l’abbiamo passato tra l’aeroporto di Bologna, quello di Dusseldorf e quello di Londra… era d’obbligo questo titolo. Abbiamo volato con gli aerei della Luftansa, il primo aereo che abbiamo preso era molto piccolo, tanto che abbiamo sgranato gli occhi, quando l’abbiam visto. Il viaggio è stato abbastanza movimentato per colpa del vento… ma alla fine siamo arrivati intatti a Dusseldorf! Neanche 30 minuti di riposo e gia dobbiamo prendere l’altro aereo. Quest’ultimo è piu grande rispetto a quello di prima e il viaggio è stato piu confortevole! Osservare il paesaggio dall’alto ha sempre il suo fascino e passare vicino alle nuvole ti fa ricordare lo zucchero filato!
Alice

 

In famiglia..

Inizialmente la cosa che più mi spaventava era la famiglia che mi avrebbe ospitata. Il primo giorno mi sentivo molto insicura e quindi me ne sono rimasta sulle mie, ma piano piano che i giorni passavano ho iniziato a parlare sempre di più. Devo dire che avere in casa un’altra studentessa mi ha aiutato ad essere meno timida, a prendere coraggio e a parlare sempre piu’ spesso con la mia nuova famiglia.

Comunque, a parte l’incertezza iniziale, mi sono trovata molto bene con la mia “host family”: sono tutti molto gentili, simpatici e disponibili…mi sto divertendo molto!

In più sentendo i racconti degli altri ragazzi devo dire che sono stata anche fortunata perchè la mia casa è pulita, ordinata e il cibo non è male. Ciao a tutti!!!
Francesca

 

Londra!!

Sabato, abbiamo fatto una gita a Londra..abbiamo visto tutti i monumenti più importanti della capitale: London Eye, il Big Ben, Buckingham Palace, Tower bridge.

Poi abbiamo pranzato a St James’s Park e al pomeriggio siamo andati tutti a fare shopping a Covent Garden.

 

Domenica in spiaggia a Clacton!

Domenica ci siamo divisi in due gruppi: un gruppo è tornato a Londra in treno per vedere Picadilly Circus, Oxford Street, Notting Hill e fare altro shopping, mentre un altro è rimasto a Clacton per godersi una giornata di relax in spiaggia.

I più coraggiosi hanno perfino fatto il bagno! E poi ci siamo divertiti un sacco nelle montagne russe e negli altri giochi del Pier. Giudicate voi stessi dalle foto..

 

Sports and Leissure Centre

Ogni giono dopo le lezioni che si svolgono dalle 9 alle 12:30 e dopo aver consumato il nostro packet lunch, alle 13:30 andiamo al leissure Center per svolgere le consuete attività pomeridiane. Pratichiamo un sacco di sports: pallavolo, basket, calcio, tennis, swimming pool, badminton, ping pong.

 

Tutti a scuola!!

Al mattino si svolgono le lezioni di lingua inglese dalle 9 alle 12:30 con una pausa che qua chiamano tea break (il nostro coffee break) dalle 10:30 alle 11. Per consumare il pranzo invece abbiamo un’oretta dalle 12:30 alle 13:30 e poi andiamo a svolgere le attività pomeridiane che a volte si svolgono al Leissure Center dove pratichiamo tutti gli sports oppure a volte andiamo al Bowling o a fare T-shirt painting oppure ci guardiamo un film in lingua oppure abbiamo la possibilità di andare al computer o di partecipare allo speaking club..come vedete qua non ci si annoia mai!!! 😉

 

Royal Baby

Torno a casa dal giretto serale e Gill, la signora che mi ospita, mi accoglie super gasata urlandomi “IT’S A BOY!!!” e poi mi offre una tazza di tè con latte per festeggiare :’)
Cecilia

Grande entusiasmo tra ieri e oggi in casa per la nascita del Royal Baby!! Per il resto,la signora si è dimostrata molto disponibile ed è davvero carinissima e molto affettuosa,ci tratta quasi come sue nipoti (ci offre sempre da mangiare e da bere,si preoccupa per noi,ci fa domande sulla nostra giornata scolastica e non,ecc..)hahah! Non posso lamentarmi,anche il cibo è buono. Meglio di cosi…
Ludovica

 

Londra

Oggi, mentre viaggio con direzioe Londra, mi prendo dieci minuti e comincio a pensare a ciò che mi ricorderò e a cosa mi mancherà di questa vacanza inglese; manca ancora una settimana alla partenza, ma forse è meglio iniziare a buttare giù qualche pensiero…
Cominciamo da Clacton, sconosciuta cittadina marittima: mi mancherà il gracchiare dei suoi grandi gabbiani, che, puntuali, ogni mattina intonano il “Coro delle 7.30” per svegliarmi, chissà perché proprio alla mia finestra! E il college, la famiglia, le strade e l’ambiente…ma soprattutto mi mancheranno le risate fatte insieme a tanti nuovi amici che spero di rivedere a Bologna, le loro squallide battute, le parole inventate, i giretti fatti insieme al Pier (nome che nessuno ha ancora imparato a pronunciare bene). Strano, ma mi mancheranno anche i packet-lunch di Gill, la signora che mi ha ospitato – ad eccezione delle patatine all’aceto, ovviamente. Mi ricorderò per sempre la sera del 22 Luglio: torno a casa , busso alla porta e Gill mi apre urlando super emozionata “IT’S A BOY!!!” e subito dopo mi offre una tazza di tè con latte per festeggiare; ecco credo che mi mancherà tanto questa super atmosfera inglese.
Ora però non voglio dilungarmi troppo a pensare a tristi rientri , perciò concludo dicendo che, ormai a metà vacanza, cercherò di godermi ogni singolo momento in allegria, in modo da ricordarmi per sempre la mia permanenza.
Cecilia


Famiglia

…Alla sera ci propongono dicverse attività, dal karaoke al guardare un film insieme.
Riguardo all’inglese usano termini semplici, senza fare discorsi complicati, quando non riesci ad esprimerti ti lasciano9 tempo e ti rassicurano.
Sono stata fortunata perche’ ho incontrato delle fantastiche persone che mi hanno fatto amare questa esperienza.
Giulia

Qui a Clacton mi trovo davvero bene e mi sto divertendo. Inizialmente temevo peggio, ma ho trovato una casa accogliente e una signora molto carina e gentile che mi ha messo subito a mio agio.
Bianca

 

Gite

Scuola, scuola e solo scuola? NO!!
In questi bei giorni passati insieme abbiamo anche potuto visitare alcune belle citta’ dell’Inghilterra. La prima e’ stata Colchester, una piccola cittadina vicino Clacton, con giardini coloratissimi e un grandioso Castello…
Sabato siamo andati a Londra, la citta’ della Regina, degli autobus a due piani, del Big-Ben e delle mille. rosse cabine telefoniche. Ovunque tu vada c’e’ una nuova meraviglia che soddisfa i tuoi occhi…
Le gite sono quindi dei bellissimi momenti da passare in compagnia per approfondire le conoscenze del luogo.
Veronica

 

La scuola e il corso

Caro diario,
qui a Clacton on-sea la scuolaè  completamente diversa da quella in Italia. Le lezioni sono molto più leggere e non sento quella costrizione ad andare a scuola con cui di solito convivo a Bologna. Inoltre, le attività in classe si basano sul dialogo tra gli studenti che sono di diverse nazionalità: italiani, spagnoli, tedeschi, francesi. Durante il primo giorno ero un po’ agitata a causa del test d’ingresso. “Non è stato affatto difficile”, “tutta questa tensione per niente”, dicevano quelli intorno a me, io compresa, dopo aver affrontato quelle domande a scelta multipla. Il giorno doppo le classi erano già formate, ognuna di livello diverso. Appena varcata la soglia, vidi ragazze spagnole, una francese, un tedesco e quattro italiani che mi guardavano sorridendo. Sembravano tutti simpatici… e non mi sono sbagliata! Strano detto da me ma ogni giorno mi addormento felice se penso che il giorno dopo raggiungerò il college. Ciò che mi piace di più è lavorare in piccoli gruppi dove sono l’unica italiana o fare dei giochi tutti insieme dove siamo divisi in squadre. Questi giochi sono vari, per esempio bisogna spiegare la differenza fra due parole, oppure indovinare un personaggio facendo delle domande e raccogliendo indizi. Vorrei che anche la mia scuola in Italia fosse così!.
Martina

 

Le mie prime sensazioni

Qui a Clacton mi trovo davvero bene e mi sto divertendo. Inizialmente mi aspettavo molto peggio, ma ho trovato una casa accogliente e una signora molto calama e gentile che mi ha messo subito a mio agio. Per quanto riguarda il gruppo, ho subito fatto amicizia con delle ragazze con cui anche adesso trascorro il mio tempo libero.
Bianca


La natura e il paesaggio

Clacton è una citta immersa nel verde, ai lati dell’autostrada si possono vedere mucche, pecore e sopratutto cavalli. Come volatili invece, ci sono piu gabbiani che piccioni. Tutte le case hanno un giardino che i padroni tengono con cura. La spiaggia si trova vicino a Clacton Pier, in questi giorni è stata popolata essendoci stato caldo.
Martina

 

La scuola e il corso!

Queste due settimane di scuola sono state molto utili per migliorare il mio inglese. Non sono state molto impegnative bensì divertenti: è stato bello stare assieme a molti stranieri (francesi, inglesi, spagnoli) perchè questo mi ha stimolato a parlare in inglese. Sì, è proprio una vacanza che rifarei!
Alessandro


Italia-Inghilterra: uguali o diverse?

Appena arrivato mi sembrava di essere su un altro pianeta. Con il passare del tempo però ci si inizia ad abituare e ci si accorge che, più o meno, la vita è simile a quella italiana. Certo ci sono anche sostanziali differenze, come la guida a sinistra, l’ora in cui si cena e a cui si rientra alla sera ma bene o male la gente è sempre la stessa. Le caratteristiche, come l’essere gentile, accoglienti, la simpatia, lo stare bene insieme, a mio parere, non cambiano in base al nome del luogo in ci si trova.
Michele

 

Le gite!

La prima gita è stata quella a Colchester, una cittadina abbastanza grande e viva, dove abbiamo potuto fare anche dello shopping. Una città simile è Ipswich, ed io preferisco quest’ultima perchè possiede monumenti migliori e negozi più belli. Ma la gita che, senza dubbio, mi è piaciuta di più è stata quella a Londra, dove abbiamo potuto girare per le vie della capitale e dove abbiamo potuto mangiare in un bellissimo parco. Mi sono piaciute molto queste gite con il gruppo e penso che le rifaro’ anche in privato.
Matteo


By Night!

La sera ci divertiamo, giriamo per Clacton, spizzichiamo qualcosa al Mac e andiamo a fare una passeggiata al Pieri. Io mi diverto tanto, anche quando andiamo a giocare in sala giochi.
Marcello


Come siamo stati in famiglia?

In famiglia mi sono trovato abbastanza bene. Stando con loro mi sono accorto della diversità tra inglesi ed italiani: a partire dal cibo..non ho mai sentito così tanto la mancanza di un piatto di lasagne o tagliatelle!
Inoltre gli inglesi sono più ordinati, più puliti ma non hanno le tapparelle (grande mancanza). Fanno tutto molto prima, guidano come si deve e hanno tutti almeno un animale e un giardino. Sotto certi aspetti sembrerebbero migliori di noi, ma io preferisco comunque l’Italia.
Alessandro

Siamo stati veramente fortunati a capitare nella nostra famiglia, che è composta da persone che sono entrambe separate e risposate: sono molto accoglienti e simpatici, con loro chiacchieriamo sempre su vari argomenti.
Per quanto riguarda la casa, non potevamo desiderare di meglio: è molto bella ed accogliente. Per noi hanno riservato un piano intero con bagno, camera da letto e salotto per rilassarci. Niente da obbiettare anche per quello che riguarda il cibo, sempre qualcosa di diverso e sempre buono. Insomma non ci fanno mancare proprio niente!
Federico e Filippo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *