Irlanda – Dun Laoghaire (Dublino) II turno

Ecco la fotopresentazione del soggiorno di Dublino 2° turno 2013 realizzato da Flashvideo!

Qui di seguito i post di Dublino 2° turno in cui sono pubblicati i commenti e le immagini del soggiorno!

Ecco a voi il primo giorno di scuola..

Siamo arrivati al terzo giorno di scuola e al terzo giorno di sole. Questo pomeriggio andremo a Dublino centro per le prime visite. Intanto i ragazzi hanno avuto l’opprtunità di familiarizzare durante le attività svolte nei due pomeriggi precedenti: sport vari e alcuni laboratori come arte, cucina e musica. Le prime due sere invece ci hanno visto partecipare a uno spettacolo teatrale e passeggiare sul lungomare di Dun Laghoaire. Le famiglie sembrano essere accoglienti e offrire anche una buona cucina. A scuola gli insegnanti propongono ai ragazzi lezioni varie e coinvolgenti.

A presto con le prime impressioni degli stessi ragazzi:

“Siamo entrate a scuola il primo giorno terrorizzate all’idea del test iniziale. Alle 9.30 ci hanno consegnato il test e abbiamo cominciato, per poi scoprire che la nostra paura era completamente infondata. Alle 11 eravamo gia’ divisi nelle diverse classi dove abbiamo incontrato i nostri nuovi compagni italiani, spagnoli e russi. Tutti i giorni procedono allo stesso modo: al mattino lezioni, alcune interessanti e altre meno, ma sempre molto coinvolgenti, e dopo la pausa pranzo cominciano le attivita’ pomeridiane, la parte piu’ divertente della giornata scolastica.

La nostra vacanza-studio procede benissimo, peccato che oramai manchi solo una settimana alla partenza!”.
Ilaria e Francesca

 

Cosa dicono i ragazzi sulle host families di Dublino?

“In famiglia mi trovo bene, riesco a comunicare con tutti i suoi componenti e anche con i due ragazzi stranieri presenti in casa. Sono tutte persone socievoli e gentili”.
Luca Rubbini

“Mi sto trovando molto bene in questa famiglia! Sono tutti molti simpatici, gentili e socievoli. Spesso giochiamo con le bimbe di 2 e 11 anni, ed è divertente stare con loro. Il cibo è buono e mi trovo davvero bene!”.
Cristina

“La famiglia è fantastica e molto socievole. Tutti sono sempre gentili e si sforzano molto per aiutarci a parlare bene. Le bambine sono simpatiche e giocare con loro è fantastico. Il cibo è molto buono e le porzioni molto abbondanti. La vicinanza della casa alla scuola è un altro aspetto positivo”.
Daniela

Sophie, Abbey, Chloe, Jamie sono tutti i figli della mia famiglia ospitante e sono carinissimi percha’ affettuosi e disponibili. I genitori sono sempre pronti a prodigarsi, il che mi fa sentire come se fossi nella MIA famiglia.
Camilla

 

Ieri, invece, dopo la prima gita a Dublino:

“E’ una bella città piena di persone provenienti da paesi diversi ed è espressione di varie culture. Grafton Street, la strada dello shopping per eccellenza, è piena di vita e di locali con musicisti “on the road” e interpreti di statue viventi”.
Stephanie e Caterina

 

“Il college è un bell’ambiente, molto cosmopolita e aperto verso certe prospettive. I corsi sono tenuti in tranquillità, e spesso si affrontano argomenti di attualità che suscitano l’interesse degli studenti. Fino ad ora ho partecipato principalmente ad attività pomeridiane sportive, e perciò non so come siano le altre. Le più frequentate sono organizzate da insegnanti, mentre le altre sono seguite da activity leaders. Credo che si dovrebbe incentivare la frequenza della piscina per incentivare la socializzazione in un ambiente diverso da quello scolastico. Le sere sono tutte organizzate dalla scuola o tra noi studenti, e le attività sono piacevoli, ma talvolta inconsuete…..”
Davide

 

“Mi sono trovato benissimo. La famiglia e’ molto accogliente e disponibile, il cibo è discreto e la casa è confortevole e vicina alla scuola. Tutti sono molto simpatici e spesso la sera ci fanno vedere film belli e divertenti”.
Andrea

 

“Secondo me Dublino è una città affascinante e piena di vita. Le persone sono sempre allegre e socievoli, a differenza di quelle inglesi che spesso tendono a scansarti. La città contiene diversi musei gratis oltre a una vasta scelta di negozi e qualche centro commerciale. E’ veramente bello vedere tante persone in Grafton Street, una delle strade pedonali principali, che suonano famose canzoni rock e non, oltre alle persone che si raccolgono intorno a loro per ascoltarle.
Concludo dicendo che secondo me Dublino e’ una citta’ unica e fantastica che racchiude nei musei la maggior parte della cultura e lascia spazio ai negozi e alla vita cittadina nelle vie principali.”
Luca

 

“Non dimenticherò mai il verso dei gabbiani, il freddo polare del mattino, la colazione con toast, burro e marmellata, aspettare 20 minuti alla fermata dell’autobus e prendere la linea 63 per arrivare a scuola. Non dimenticherò mai il saluto del mattino del direttore “Hellooooooooo” all’arrivo a scuola, il professor Frank, il pranzo al sacco con panino, maionese e tonno; le attività come musica, dove cantiamo, le attività sportive, l’aula di disegno e quella di cucina…. Non mi dimenticherò mai di Dun Laghoaire, piccola cittadina di mare, dove puoi trovare tutto ciò che cerchi. Non mi dimenticherò mai della mia “Irish family” e della mia “Irish mum” con cui guardo la TV, discuto di musica e parlo fino a tardi davanti a una tazza di cioccolata calda. Infine non mi dimenticherò mai del verde e del sole di Irlanda”.
Andra

 

“Ho trovato le attività finora divertenti e coinvolgenti. La figura più comica è stata quella del direttore della scuola quando ha presentato il “Concert Night”. Alla “Pink Disco” è invece stato esilarante ballare i balli di gruppo come se fossimo in spiaggia…mi ha ricordato un po’ le serate estive in riviera!
Peccato che io abbia potuto cantare al “Concert”…!”.
Cecilia

 

Le gite… Meravigliose!

“Glendalough, Wicklow Jail and Dublin! Le mete che abbiamo toccato finora erano piene di magnifici panorami e di persone interessanti, ed e’ stato possible divertirsi, ma imparare qualcosa allo stesso tempo.

Lasciatemi per sempre tra i vicoli del Temple Bar di Dublino o con i piedi a mollo nell’Upper Lake a Glendalough! Non sono proprio impaziente di passare del tempo nelle celle della prigione di Wicklow, ma se significa poter restare in Irlanda….that’s fine!”
Camilla

 

Non dimenticherò mai…

“- l’ospitalita’ della nostra famiglia irlandese
– le risate insieme al gruppo
– la cena delle 18
– il sole che ti sveglia alle 6 del mattino
– lo shopping da Pennies
– il carretto dei gelati che si ferma sotto casa
– la bambina felice di vederti che ti apre la porta di casa
– le serate sul lungomare di Dun Laghoaire
– la prima volta che ho visto il volante delle auto nel posto del passeggero.
Non dimenticheremo mai questa vacanza!!”
Giulia L. e Giulia V.

 

Italia – Irlanda: uguali o diverse?

I due paesi sono sia uguali sia diversi, perchè comunque alcune abitudini rimangono uguali ovunque; le differenze sono quelle che si notano subito, come il guidare a sinistra, gli autobus a due piani, la cura e il rispetto maggiore per l’ambiente circostante, il numero di gran lunga maggiore di aree verdi e paesaggi che in Italia non ci sono.
Certo l’Italia ha i suoi paesaggi di mare e di montagna, ha i suoi pregi e i suoi difetti, ma non è poi così diversa dall’Irlanda.
Un’altra differenza è l’orario della cena: in Irlanda si cena tra le 17 e le 18, in Italia tra le 20 e le 21. Stranamente la nostra “host-family” cena alle 19, quindi non siamo state costrette ad abituarci a cenare all’ora della merenda italiana! Osservando sempre la “host family” che ci ospita, abbiamo notato che fanno tanto sport e guardano poca televisione; hanno l’abitudine di consumare i pasti tutti insieme, e in particolare la colazione, cosa che in Italia non si fa praticamente mai.
Le somiglianze consistono in poche cose, effettivamente, ma personalmente ci siamo abituate in fretta, quindi non ci sono stati cambiamenti radicali nel nostro stile di vita.
Caterina e Stephanie

 

Secondo me, Dublino è una città da visitare. Sembra banale da dire, ma è veramente affascinante. Chi pensa che una volta andati in Inghilterra si possa dare per scontata anche l’Irlanda, si sbaglia di grosso. Non ho mai visto una metropoli così multietnica, ma nel contempo con quel che di caloroso e accogliente. Il centro città può infatti sembrare un’unica grande locanda a gestione familiare dove gustare la tanto rinomata Guinness e ascoltare i tipici canti irlandesi dal ritmo coinvolgente.
Per non parlare del verde, colore non a caso simbolo di questa terra, che campeggia ovunque anche nella stessa Dublino: qui non sono i monumenti o i colossali palazzi i protagonisti, bensì gli immensi parchi e la splendida natura. Ecco cosa mi rimarra’ di questo posto dove spero di avere l’occasione di ritornare presto.
Giulia

 

Italia e Irlanda: uguali o diverse?

Beh, naturalmente diversissime, e non solo perchè qui guidano a sinistra. Gli irlandesi sono abituati ad avere ville con il giardino, i palazzi che hanno più di tre piani sono veramente pochi, ci sono enormi parchi ovunque ti giri e il cibo è davvero molto diverso da quello italiano (per non dire, poi, che si cena alle 6 p.m.!).
Luca

Sabato scorso siamo andati in gita a Glendalough; là abbiamo visto il lago inferiore e il lago superiore, entrambi molto belli e circondati di alberi. Il posto, totalmente immerso nel verde, era molto bello sia per i laghi che per il paesaggio circostante. E’ stato un pomeriggio bellissimo.
Luca

L’ingrediente che nei nostri pasti qui in Irlanda va per la maggiore è il burro! Le nostre “host families” aggiungono burro a qualsiasi pietanza preparino! E’ sconvolgente vedere come panetti di burro da 500 gr. vengano consumati a una velocità da record! A parte tutto ciò, comunque, ho trovato il cibo veramente gradevole e gustoso!
Cecilia

Le cene in famiglia sono state gradevoli e abbiamo mangiato sempre piatti tipici preparati dalla “host mum”. Il pranzo era però sempre lo stesso, un panino al prosciutto e abbondanza di burro, pero’ nonostante questo abbiamo mangiato sempre abbastanza bene.
Giulia

I fast food non cambiano di paese in paese (Cecilia: “E’ vero, il Mac è sempre il Mac!), ma per il resto le cene in famiglia equagliano quasi quelle italiane.
Camilla

Una risposta a Irlanda – Dun Laoghaire (Dublino) II turno

  1. gino scrive:

    Mi fa piacere che i nostri ragazzi trascorrano con serenità le loro vacanze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *