Malta 3, Bugibba/Sliema 2000

Le esperienze all’estero aiutano a conoscersi meglio. Ne sono testimoni i ragazzi partiti a Malta:

“Non si può dire che non ci siano stati rimpianti…Anche se qua è stupendo! In un vacanza come questa, possono crearsi situazioni per cui potresti dire: “Ma perché non sono stata a casa?” Questo è sbagliato! E’ bello vivere la vita, avere nuove esperienze e conoscere nuove persone. Anche se a casa hai la tua vita, i tuoi amici e il tuo ragazzo, nessuno ti può imporre di divertirti e magari di accorgerti che quello che avevi a casa, non è poi il paradiso che tu pensavi di avere. Conoscendo le nuove persone, impari a conoscerti meglio e a capire che cosa vuoi veramente dalla vita. Si sarà capito che io non ho alcun rimpianto, anzi sono molto contenta che i miei genitori mi abbiano praticamente costretta a venire, perché in questo modo ho capito che prima non avevo proprio niente, solamente la solita routine di tutti i giorni che ti fa perdere il periodo più bello della vita: l’adolescenza. E quindi vi dico una cosa: andate in vacanza, divertitevi, conoscete nuove persone e soprattutto vivete la vostra vita senza restrizioni. Dimenticavo una cosa: la mattina si va a scuola, ma ci si diverte così tanto che non te ne accorgi neanche.” (Caterina)

“Se non sapessi che a Malta si parla inglese e che si guida a destra, avrei potuto benissimo dire di trovarmi in un isola del sud Italia. Non essendo, infatti, molto lontano dalla Sicilia, Malta ne ha assunto un clima umido, il mare meraviglioso e una storia che la mette tra le più importanti isole del Mediterraneo. Conoscendo la gente si nota una grande cordialità ma soprattutto una grande puntualità e precisione che io stesso ammetto di non avere mai visto. E’ stato un viaggio bello, divertente e che ricorderò con il nome di “Sicilia Inglese”.” (Guido)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *