Malta 4, Bugibba/Sliema 2008

E voilà! Il quarto e ultimo turno dei ragazzi partiti per Malta dal 13 al 27 luglio 2008!

“Siamo partiti in motoscafo e abbiamo viaggiato ad alta velocità, costeggiando le scogliere fino raggiungere alcune grotte dove abbiamo potuto godere la straordinaria limpidezza dell’acqua e le suggestive forme delle rocce. Poi siamo giunti a destinazione, alla Laguna Blu, e sul fatto che quella fosse la nostra meta non vi potevano essere dubbi: cos’altro potevamo cercare di meglio? È un posto veramente incredibile, sembra di essere in un’isola tropicale. L’acqua non solo è totalmente limpida e trasparente, ma in molti punti assume un colore intensamente azzurro, da ciò il nome Blu Lagoon, ed è davvero impossibile resistere all’impulso di tuffarvisi!! TUTTI, appena abbiamo attraccato, siamo andati a fare il bagno in quel mare stupendo portando con noi maschere e boccagli che Kevin, il capitano, ci aveva gentilmente prestato. Così quando mi sono immerso per meglio scorgere i fondali, ho scoperto il meraviglioso mondo che si cela sotto la sua superficie; e non sono stato l’unico a rimanere estasiato dall’esperienza: diversi miei amici mi hanno affiancato nell’esplorazione tra le rocce ed in alcune grotte, i cui profili, nonostante la scarsità di luce, sono visibili per la trasparenza delle acque. Sarei potuto rimanere lì tutto il giorno…e non credo mi sarebbe bastato!” (Anonimo)

Ecco casa scriveva uno degli accompagnatori:”Oggi è il 4°giorno: il viaggio è andato bene, solo qualche contrattempo per un piccolo ritardo a Fiumicino ed un bagaglio recapitato il giorno seguente. Domenica ci siamo sistemati nelle camere e ristorati in piscina; alla sera una passeggiata per orientarci. Lunedì la prima lezione e la prima escursione; poi da martedì è iniziato lo sciopero dei trasporti, pubblici e privati, che ha sovvertito la programmazione prevista, permettendoci però di potere apprezzare la vita locale in una dimensione più umana e meno frenetica: traffico quasi azzerato, turisti che, smessi i panni degli escursionisti (forzati), si confondono con la popolazione locale nel fare la spesa o semplicemente nel godersi un gelato o una granita al bar, secondo la migliore tradizione mediterranea, i gruppi organizzati che lasciano il posto ai singoli sfaccendati….noi comunque non rientriamo tra quest’ultimi, perché abbiamo continuato le lezioni in albergo e trovato, per il pomeriggio, un’alternativa al trasporto terrestre in quello marino con una festa su un veliero al martedì, dal tramonto a mezzanotte, e un’eccitante gita in motoscafo il giorno seguente, che ci ha visto approdare su una spiaggetta che è stata la location, nel film Troy, della scena in cui il pelìde Brad Pitt (Achille) incontra la Divina madre che gli predice il suo infausto e glorioso destino…insomma pane per i denti dei nostri liceali che, tuttavia, hanno dimostrato di apprezzare non solo gli aspetti dell’isola legati al passato ed alla classicità, ma anche quelli del presente, socializzando, oltre che tra di loro, anche con i tanti coetanei provenienti da tutto il mondo. Oggi, nella lezione del mattino, la classe degli intermedi ha preparato una serie di domande sui motivi dello sciopero, sull’entrata in Europa, sull’adozione dell’Euro che, nel pomeriggio, ha poi rivolto a passanti e commercianti attraverso delle vere e proprie interviste: pare che non siano molto contenti dell’Europa, né dell’Euro, e che le liberalizzazioni non incontrino qui maggiori simpatie che presso i tassisti romani (quando si dice che tutto il modo è paese…) Domani pare che lo sciopero finisca e che si ritorni alla normalità: vi terremo informati con le prossime news da Malta. Bye bye” (Luigi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *