Cairns, Australia 2007


Dall’arrivo in aeroporto agli ultimi giorni, i ragazzi ci raccontano la loro esperienza a Cairns

“Usciti dall’areoporto di Cairns, molti dei ragazzi del mio gruppo erano spaesati guardando quella moltitudine di ragazze che per farsi riconoscere tenevano in mano un cartello con i nostri nomi, il nome del nuvo membro della loro famiglia. Io sono andato a colpo sicuro senza leggere neppure un cartello perché conoscevo già la mia corrispondente essendoci già scambiati foto e messaggi. Ashleigh era stata molto gentile quando le facevo molte domande sul clima e su cosa portarmi dietro in viaggio. Anche i suoi genitori sono molto ospitali e la mamma è diventata ormai la mia taxidriver anche se io non ne approfitto per non essere scortese. In famiglia ci sono anche due fratelli, uno di 17, l’altro di 20 anni, che sono dei gran giocherelloni: una sera dopo aver cenato all’aperto, i tre fratelli hanno avuto la bella idea di tirar fuori il tubo dell’acqua e bagnarsi e anch’io, colpito e scalzo, sono entrato nel cuore della battaglia notturna. Mi fanno proprio sentire a casa mia; spero solo di far sentire la stessa piacevole sensazione ad Ashleigh quando verrà a Bologna.” (Andrea)

“E’ stato un accecante sole tropicale ad accoglierci all’aeroporto a Cairns. Dopo aver fatto conoscenza con l’host family, durante un breve ma intenso viaggio in macchina(con guida rigorosamente sul lato sinistro), eccoci catapultati in un nuovo mondo fatto di palme, frutti tropicali mai visti e animali sconusciuti. Incuriositi dalla nuova realtà che ci circonda, mille domande sorgono spontanee. La voglia di conoscersi e di capirsi è comunque tanta e subito si entra in sintonia abbattendo le barriere della diversità. E’ difficile descrivere come ci si sente trovandosi dall’altra parte del mondo, soprattutto se ci si trova in un villaggio aborigeno, dove ogni cosa tramanda una storia differente, se si è sovrastati dalla foresta tropicale, con tutti i suoi suoni e i suoi colori, oppure se ci si è immersi nella bellezza della barriera corallina. Posso dire solo che è bello sentirsi parte di tutto questo.” (Beatrice)

“PronPaesaggi d'australiati per Brisbane! Ciao!! Ormai siamo giunti alla fine delle due settimane Cairns. Il tempo sembra davvero volato ed è un po’ triste pensare che ce andremmo domattina… però sicuramente è un’esperienza che non dimenticheremo!! Gli aborigeni, la rain forest, la barriera corallina, i canguri… mamma mia sembra strano anche pensare che abbiamo fatto tutto questo! Oggi è stata la giornata dello shopping in centro, la corsa agli ultimi regali e poi tutti insieme ci siamo goduti l’ultimo caldo del sole di Cairns alla Lagoon e qualcuno ha anche azzardato un bagno nella piscina gelata!! Devo dire che sono molto curiosa (ma non sono l’unica) di conoscere le nuove famiglie di cui non sappiamo niente. Forse anche potremo provare il surf… e ci aspetta Sidney!!…sicuramente per quanto possa essere triste lasciare questo posto a cui ormai ci eravamo abituati, quello che ci aspetta promette molto e ci divertiremo un sacco!!…Ora l’unico ostacolo sarà rifare la valigia!!:) A presto.” (Anna)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *