Montpellier, Francia 2007

Partiamo alla scoperta di Montpellier insieme ai ragazzi che ci raccontano le loro impressioni!

“A mio parere la migliore opportunità di questa vacanza è stata quella di potersi confrontare con ragazzi d’ogni nazionalità, provenienti da diversi paesi d’Europa e non solo. Oltre al nostro consistente gruppo di Bologna, siamo potuti stare in compagnia di alcuni ragazzi svizzeri, polacchi, spagnoli, olandesi, inglesi irlandesi e addirittura di un ragazzo canadese, due statunitensi e un gruppo di australiani! In un primo momento eravamo un po’ distaccati, soprattuttoStrade di Montpellier a causa delle barriere linguistiche, ma dopo non molto tempo siamo riusciti ad abbattere anche quelle e abbiamo cominciato a chiacchierare e a scherzare tutti assieme. Per tutti noi questa è stata una grandissima occasione per conoscere nuove persone, entrare in contatto con diverse culture e allenare il nostro inglese, con cui abbiamo comunicato anche se avremmo dovuto parlarci in francese!” (Beatrice)

“Durante i 15 giorni di permanenza all’estero bisogna abituarsi a piccole differenze culturali che ci sono tra il nostro paese e quello in cui ci si trova. Infatti, più che la nostalgia della nostra famiglia, si sente la mancanza della nostra città, della nostra lingua e del cibo. E’ difficile apprezzare e abituarsi a un tipo diverso di cucina e a dimenticare pasta, pizza, gelato, caffè, tutte cose che si trovano in Francia, ma a caro prezzo e con un gusto comunque differente dal nostro. Da un altro punto di vista, però, è bello scoprire modi di vivere differenti dal nostro, abituarsi e magari apprezzarli.” (Anonimo)

“Montpellier è una città veramente grande! Io sono abituata a considerare Bologna una città abbastanza vasta, non credevo di approdare a Montpellier e trovarla quasi uguale, ne sono rimasta veramente stupita! Ci sono un sacco di negozi carini, i più belli sono certamente quelli di Place de la Comedie e delle vie adiacenti. Poco distante dalla piazza ci sono il centro commerciale Polygone, con all’interno le famose Galeries La Fayette e il Parc de l’Esplanade, un bellissimo spazio verde con fontane e monumenti molto belli. Montpellier è una città studentesca e in quanto tale i divertimenti non mancano: abbiamo frequentato la pista di pattinaggio sul ghiaccio, bellissima con due sale, il bowling e la discoteca Point Zero dove siamo stati il venerdì prima della partenza e ci siamo divertiti moltissimo.” (Elisa)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *