Dunfermline 1, Scozia 2009

Questo viaggio in Scozia dal 1 al 15 luglio ha consentito ai ragazzi di scoprire nuovi paesaggi e incontrare tante nuove persone. Ci raccontano le loro impressioni sul loro blog:

Dolci scozzesi“Sebbene sia solo il terzo giorno, il nostro gruppo è già molto affiatato; per non parlare dell’incontro con gli scoiattoli ed i coniglietti del Glen (il parco della cittadina). In generale le famiglie sono premurose e accoglienti, sebbene l’accento scozzese suoni diversamente dal normale inglese. Per ora il tempo è stato clemente con noi, cosicchè durante la gita per Dunfermline ce la siamo davvero spassata. Originali gli attrezzi del grande parco giochi locale, con cui ci siamo divertiti come dei bimbi. Speriamo che continui così (e magari di migliorare anche un po’ il nostro inglese!!!)”  (Camilla e Teresa)

“I nostri simpaticissimi insegnanti ( ribattezzati Justin e Ciuffo) non ci assistono solamente nelle lunghe ore delle lezioni, ma anche nelle gite in giro per questa gigantesca Scozia. Mi dispiace dirlo, ma in questa vacanza studio, le lezioni sono la parte più noiosa, quindi la vista di questi due giovanottoni locali non mi giova troppo!!!!! ( naturalmente scherzavo….!!!)” (Riccardo)

“Salve a tutti, io e Fede stiamo scrivendo come al solito dall’antica “Library”, ma la vera novità è che dalle finestre intorno a noi possiamo vedere un magnifico cielo azzurro!! Per questo oggi passeremo la giornata nel bellissimo Glen, il parco della cittadina. Speriamo che duri! Ieri siamo tornati ad Edimburgo, dove molti di noi si sono dati allo shopping sfrenato (Kilt e cornamuse???), mentre mercoledì siamo andati in piscina..Il viaggio con il bus è stato un po’ lungo, ma ci ha permesso di ammirare nuovi paesaggi.. E la piscina meritava l’attesa, con le sue “onde” e i suoi scivoli!! Domani ci attende la seconda gita di un giorno, vedremo anche un “loch”, poi vi mandiamo le foto, così ci invidiate un po’…;-)” (Valentina)

 

“Com’è la Scozia? Ah, un mondo a parte, al contrario, perché ogni volta che si attraversa la strada si rischia di essere presi sotto da una macchina… Ma a parte questo, non ci sono parole per descrivere la bellezza e la rarità di questo posto; alberi, parchi e giardini ovunque, è impossibile fare un giro su se stessi e non vedere un ciuffo d’erba o un po’ di verde; e questo nelle città… Oggi avevamo in programma la biciclettata e, anche se le frasi più frequenti erano “BASTA, PAUSA!!” e “Mah, ho il sedere quadrato con questo sellino..”, è stato molto divertente e suggestivo ”biciclettare” (termine esclusivo della Giorgia) nel verde.. Una frase che mi è scappata ad un certo punto è stata: “Raga, ma siamo a Narnia o nella Terra di Mezzo???” I boschi sono magici, umidi e pieni di piante e muschi, come nelle favole quasi..Ma soprattutto puliti e senza rifiuti. L’unica cosa che mancava era un monumento ai caduti … della bici ovviamente!!” (Andrea)

Leggete di più su questa vacanza-studio sul blog del soggiorno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *