Ellesmere, Inghilterra 2009

I racconti dei ragazzi partiti per Ellesmere!

“Beh! Cosa dire delle serate ad Ellesmere? Diciamo che ogni sera viene organizzata un’attività diversa, tutte sono molto interessanti e divertenti perché si vivono emozioni particolari e differenti da quelle che si possono vivere quotidianamente. La prima è stata la serata in discoteca dove tutti insieme abbiamo ballato, scherzato e soprattutto ci siamo tanto divertiti! Un’altra serata particolarmente buffa è stata quella di ieri sera: gli animatori hanno organizzato un ”appuntamento al buio” in cui alcune persone che si sono offerte volontarie hanno dovuto rispondere a delle domande che una persona a loro sconosciuta gli poneva, ma soltanto una di loro è poi stata scelta per l’appuntamento. Il risultato è stato disastroso perché a quanto pare nessuno di loro ha formato una cosiddetta coppia. Molto simpatica è stata anche la serata “TRASHON SHOW” dove alcuni di noi sono stati scelti come modelli per indossare abiti fatti da tutti noi con materiale da reciclo; noi eravamo le più stilose! Però hanno vinto due ragazzi del gruppo degli spagnoli (erano ridicoli!). Speriamo di vivere altre esperienze emozionanti come questa! Bye bye!” (Dora e Margherita)

Nel nostro «tranquillo» college avviene di tutto! Nell’aria si respira una moltitudine di colori e di lingue diverse. Quello che ci unisce pero è l’inglese, l’unico modo per parlare tra di noi. Ma non è per niente facile, in questo momento gli spagnoli parlanoe la loro pronuncia risuona nell’aria mi devo concentrare per poter scrivere qualcosa di sensato Sento qualcosa…ma è italiano! Qui è spesso così, c’è sempre qualcuno che parla, che urla, che sbadiglia, viviamo insieme e condividiamo tutto! Siamo così diversi per alcuni aspetti che gli scontri non mancano mai non ci si può davvero annoiare, ma cosa pensate che siamo qui a non far niente? Se la vostra risposta è si, sbagliate di grosso perché alla mattina ci svegliamo prestissimo e dobbiamo andare a scuola e poi il pomeriggio facciamo sport, ma lo sport è talmente stremante che ogni tanto perdiamo qualcuno per strada! Il freddo che ci scalda il cuore ci ricorda della nostra amatissima Italia ma non ci manca perché voi (sperosia vero) state morendo di caldo! Tanti baci dall’umida (questo ci procura capelli da spavento tranne a susanello) Inghilterra!” (Matilde)

Leggete le altre avventure sul blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *