Portland, Stati Uniti 2010

Portland, città americana gemellata con Bologna, ha accolto un gruppo di ragazzi per due settimane. In veri e propri “ambasciatori”, ci raccontano il loro viaggio indimenticabile.

Falò sulla spiaggia“Dopo un travolgente weekend mi trovo qui a riempire le pagine del nostro “Diario di bordo” di tutte le emozioni e le avventure indimenticabili che sto vivendo, cercando di trasmettere un po’ di quella magia che questo luogo mi sta regalando e di quell’affetto di cui la mia host family mi sta circondando. Da pochi giorni sono tornata da un fantastico weekend al mare nella casa di amici della mia famiglia a Newport, città poco distante da Portland (circa due ore di macchina…nulla confronto al nostro lungo viaggio in aereo!!!) Durante questo piccolo viaggio nel grande viaggio, ho passato momenti che resteranno indelebili nella mia memoria: ho immerso per la prima volta i piedi nella gelida immensità dell’oceano, ho festeggiato per la prima volta il 4 luglio con un grande falò in spiaggia, ho arrostito (o meglio bruciato) e mangiato marshmellow guardando i fuochi d’artificio in lontananza…! Tutte queste nuove esperienze sono state accompagnate da un affetto che mi ha fatta sempre sentire “a casa”, nonostante un’enorme distanza, lunga un oceano, mi separi dal luogo in cui vivo!!  Fortunatamente la mia avventura non è ancora finita e, sinceramente, non vedo l’ora che venga domani…!” (Giulia)

“Domenica 11 luglio abbiamo prima visto la finale della partita a casa di Mrs Killian, che ospita Fabiola, e poi siamo andati al George Passadore’s Car barn, dove si è svolta la festa per celebrare la nostra presenza e il gemellaggio fra Portland e Bologna. Erano presenti il vice-console, una piccola rappresentanza del Comune di Portland e altre persone interessate alla nostra cultura, o per nascita o, semplicemente, per pura curiosità. E’ stato molto positivo anche incontrare tutte le famiglie che ospitano i nostri ragazzi, a cui va naturalmente il nostro ringraziamento.” (Elisabetta)

Leggete il racconto completo delle avventure americane dei ragazzi visitando il loro blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *