Worcester 2, Gran Bretagna 2012

 

E il secondo gruppo partito per Worcester, cosa ci racconta?

“Di questa vacanza mi piace molto interagire con nuove persone per poter maggiormente apprendere la lingua e per conoscere una cultura diversa dalla nostra. Non mi è piaciuto invece molto il tempo metereologico, spesso nuvoloso e piovoso. Anche questo però fa parte delle caratteristiche della vita britannica.” (Davide)

Avril, la nostra «host mother», è una persona molto disponibile ed è bello fare conversazione in inglese con lei. L’esperienza in famiglia è molto interessante perché si notano le differenze nello stile di vita, in casa e fuori. Si è molto autonomi e liberi di uscire il pomeriggio e la sera, con il permesso della famiglia e rispettando gli orari. A noi questa esperienza sta piacendo, e la faremo sicuramente un’altra volta.” (Linda e Giulia)

Worcester è una cittadina adorabile dove ci si muove facilmente. Sfortunatamente noi abitiamo un po’ lontano dal centro e abbiamo un solo autobus, questo ci obbliga ad adeguarci a determinati orari. Ma questo non è un problema, perché siamo partite “preparate” e capire come funzionano gli autobus non è difficile. Adattarsi al cibo è stato più complicato, soprattutto quando la famiglia cerca di cucinare le specialità italiane: ad esempio, una sera ci hanno cucinato le tagliatelle, e un’altra le lasagne. Il risultato sono stati tanti incubi la notte, ma considerando che non passiamo tanto tempo in casa, il cibo passa un po’ in secondo piano. Abbiamo sempre tante cose che ci tengono impegnate durante la giornata, ed è bello tornare a casa e sentirci chiedere: «How was your day? Are you hungry?». La vacanza appare interessante e piana di sorprese. E’ bello stare qui e siamo contente.” (Margherita e Beatrice)

Leggi il blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *