Australia

Sunshine Coast, regione meridionale dello stato federale del Queensland, nell’Australia nord-orientale, è la tradizionale meta di questo scambio giovanile. Ubicata a nord di Brisbane, si affaccia sull’Oceano Pacifico ed è nota per la sua costa sabbiosa di oltre cento chilometri e per un ricco patrimonio ambientale la cui biodiversità è preservata da diversi parchi nazionali sul litorale e nell’entroterra. È di recente costruzione la Sunshine Coast University che, per la sua continua espansione ed attenzione alla ricerca di nuove tecnologie pulite, è stata denominata la Silicon Valley dell’Australia. Ulteriori informazioni sullo scambio www.flashgiovani.it/scambistudio

Punto e a capo, maiuscola.
Oramai la vacanza, l’avventura, l’esperienza  sono in dirittura d’arrivo ma le persone, i volti, gli occhi ci rimarranno sempre impressi indelebil(mente). In questi ultimi istanti prima della partenza – permetteteci di definirli i più vissuti e sentiti – si ripensa a ciò che è stato e ciò che sarà. Tuttavia come ci insegna la vita: ‘yesterday is history, tomorrow is a mistery and today is a gift, that’s why is called present’.

Per sempre vostri, i cari Viola, Giacomo, Federico.

Con la partecipazione di KFC (tanti applausi) e subway (un po’ di meno)

Guarda il video dell’Australia!
Video Australia 2015


18 luglio
“Oggi surf! Ci siamo incontrati sulla spiaggia di Mooloolaba, dove abbiamo trovato gli istruttori pronti a portarci in acqua. Dopo aver indossato tutto il necessario, e aver ascoltato i consigli dei maestri, ci siamo tuffati con le nostre tavole nelle acque dell’Oceano, piuttosto fredde, a dir la verità. Non importa quante onde siamo riusciti a cavalcare, alla fine eravamo tutti felici di aver provato per la prima volta questo sport che è faticoso e bello allo stesso tempo, e che, soprattutto, non è così comune a casa nostra. Nel pomeriggio un po’ di shopping al plaza, per comprare le ultime cose da portare a casa prima della partenza.” Matteo

16 luglio
“Oggi giovedì siamo andati al mitico zoo dedicato a Steve Irwin, un grande esploratore del mondo degli animali, purtroppo scomparso in seguito ad un incidente sul lavoro. Questo zoo è veramente pazzesco perché hai la possibilità di camminare in mezzo agli animali liberamente come se fossi davvero nella natura. Per concludere la giornata è stata meravigliosa perché accompagnata dalla vista di animali strampalati che caratterizzano questo paese e che in Italia si sognano soltanto.” Luca Lanzarini

Altre due foto di Lorenzo tra canguri e koala…

13 luglio “Oggi abbiamo passato la giornata come se fossimo studenti del Chancellor State College. La scuola è molto diversa da quella italiana. Noi siamo abituati a intendere la scuola come un unico palazzo  mentre qui è suddivisa in diversi edifici.Hanno molti laboratori e palestre e possono scegliere quali lezioni seguire.Non esistono i libri e tutti gli studenti seguono le lezioni sui loro laptop. Appena siamo arrivati siamo stati subito riconosciuti da tutti dato che eravamo gli unici senza uniforme,mi è sembrato molto strano vedere tutti gli studenti vestiti uguali” Luca Bisonti

12 luglio
“In una giornata di pioggia australiana come questa non c’è niente di meglio che visitare il magnifico Sealife Aquarium di Mooloolaba; con più di 280 specie comprendenti pesci di ogni tipo, squali, meduse, lontre per non parlare dello spettacolo con le foche! In seguito ci hanno fatto una piccola lezione di sicurezza sul surf e scattato una foto con uno dei bagnini del Surf Life saving club. Io ho concluso la mia giornata andando con la mia famiglia in ocean street dove c’erano mercatini e locali di ogni genere.” Anna

“Sono ormai passati più di dieci giorni da quando abbiamo messo piede sul suolo australiano, e pian piano stiamo assaporando ciò che significa vivere in questo paese. Alzarsi la mattina presto e camminare lungo la spiaggia, cambiarsi e andare a fare surf nell’acqua gelata (in questo periodo la temperatura esterna si aggira intorno ai 15 gradi), per poi tornare a casa e passare la serata attorno al fuoco a chiacchierare mangiando marshmellows. Ormai, dopo una settimana passata qui sulla Sunshine Coast, sono considerato come parte della famiglia, e questo é davvero molto importante per poter vivere nel miglior modo possibile l’esperienza. Essere in Australia non significa solo squali, ragni, serpenti, canguri e koala, ma significa anche ospitalità, avventura e divertimento!” Mattia Baroni

“A volte dimentico di quanto sono lontano da casa. Sono arrivato in questo paese dalla parte opposta del mondo e mai mi sarei aspettato di sentirmi tanto a mio agio. Una nuova compagnia di amici e una nuova famiglia con cui mi sono trovato così bene da dimenticare di averli appena conosciuti. Ci pensano i paesaggi mozzafiato dell’Australia, che spaziano da splendide spiagge di sabbia bianca a claustrofobiche foreste pluviali, e la fauna locale non proprio comune, a farti tornare con i piedi per terra e a ricordarti quanto sei lontano dalla cara vecchia Italia.” Mattia Bergami

9 luglio Questa settimana…Brisbane! I ragazzi e le ragazze hanno esplorato la città attraverso una singolare esperienza: la maratona fotografica. Ecco i vincitori…complimenti al gruppo “Ibis”! 8 luglio “Ormai è già un po’ di giorni che abbiamo iniziato ad abituarci pian piano alle famiglie e a legare di più con i ragazzi australiani; ci siamo recati a Brisbane per dedicare una giornata intera ad immergersi completamente nell’atmosfera trepidante per la finale del campionato di football tra il Queensland e il New South Wales che abbiamo seguito dai numerosi schermi di un ristorante tifando e urlando per ogni meta segnata. È stata un’esperienza molto diversa dal solito e anche piuttosto divertente e spero ci siano più occasioni in cui divertirsi in questo modo.” Eleonora “Alla domanda come va in Australia? Ti stai divertendo ? Sto rispondendo a tutti Sììì!!! Ma in realtà penso che quel si non è abbastanza per descrivere l’esperienza che sto vivendo. Ho avuto la fortuna di capitare in una famiglia davvero stupenda, nei giorni che passiamo in famiglia organizzando sempre attività con altri ragazzi italiani. Oggi, appunto, di mattina siamo andati a fare shopping e nel pomeriggio ci hanno portato in spiaggia dove abbiamo fatto una camminata con il tramonto. Uno spettacolo davvero spettacolare!!!!! L’esperienza che sto vivendo è davvero una cosa indescrivibile , WOW!! E la conclusione della giornata non può essere che un bbq.” Margherita Un diario di viaggio dall’Australia, Sippy Downs. “Terzo giorno in famiglia! Devo dire che, pur avendo abitudini così diverse da noi (come orari, cibo..) per ora va tutto alla grande: ogni giorno, anche in quelli liberi con la Host Family, vediamo qualcosa di diverso; oggi, dopo una passeggiata in mezzo al bosco, abbiamo visto una piccola cascata e la sera… pizzata! Gli australiani si sono scandalizzati quando abbiamo ordinato “solo una margherita” (che qui non esiste), “così è solo pane con salsa”, hanno detto. Devo dire che mi aspettavo di peggio, era molto diversa dalla nostra pizza ma comunque buona! Spero che i prossimi giorni continueranno ad essere interessanti come quelli passati, e so già che sarà molto strano (e anche triste) dovere tornare e riprendere la vita di sempre alla fine di queste tre settimane, tornati a casa.” Sara Australia - foto di gruppo

Le foto della prima giornata a Sippy Downs e i primi diari di viaggio.

“Oggi è stato il primo giorno in famiglia, ero abbastanza in ansia, avevo paura di non capire e di non farmi capire ma per fortuna non è stato così. Ieri sera appena arrivata a casa c’era tantissima gente ad aspettarmi, tutti volevano conoscermi e capire se ero diversa da loro. Posso dire di essere fortunata perché la famiglia in cui sono è fantastica, sono divertentissimi! Oggi ho passato veramente una bella giornata con loro giocando a golf e facendo una passeggiata in spiaggia.” Giada

“Ieri per conoscerci meglio con i ragazzi australiani abbiamo fatto un mega barbecue in spiaggia e, nel pomeriggio, abbiamo giocato pallavolo e a rugby. Oggi tutti insieme siamo andati a fare un passeggiata di un’oretta al Noosa National Park e dopo mangiato abbiamo fatto un bagno nel mare, nonostante l’acqua fosse abbastanza fredda.” Clarissa

“Finalmente arrivati! Siamo distrutti ma felici che il lungo viaggio in aereo sia finito.Sydney appare dai finestrini del pulmino che ci porta all’ostello calda, con tante piante esotiche…ma inganna…c’è un gran freddo! L’ostello sembra carino ed accogliente a guardarlo durante questa pausa arenati sui divani della hall, ma le camere le potremo vedere tra qualche ora…chissà! Ci riaggiorniamo domani!” Ludovica

“Come descrivere Sydney? Una città in cui ci si sente microscopici. Girando per le vie si è circondati da grattacieli enormi che quasi non si vede la fine. Anche all’orto botanico gli alberi sono giganteschi, e pure gli uccelli! L’unico posto in cui tutto è piccolo è China town, con gli alberi in miniatura e i cinesi nani. La caratteristica comune ad ogni luogo è il freddo gelido, anche in spiaggia, a Bondy beach, si congelava… E noi che speravamo di poterci mettere in costume!” Emma

“Sono passati tre giorni da quando siamo arrivati e ancora non mi sembra vero di essere qui. Se da piccola mi avessero chiesto in quale città sarei voluta andare in vacanza avrei risposto senza dubbio Sydney, sarà perché mi è sempre piaciuta l’idea di viaggiare lontano o forse per l’influenza di Nemo e Dory nella mia infanzia… Fatto sta che ogni volta che andiamo in un posto che sognavo di vedere da anni, dopo i primi attimi di emozione, non riesco a far altro che scattare tantissime foto per avere la certezza che mi rimanga qualcosa di materiale di questa esperienza. Per ora credo che ieri sia stata la giornata migliore fra la passeggiata al Botanic Garden e il pomeriggio a Bondi Beach, d’altra parte però oggi mi sono sentita più parte di questa città perché ho cominciato ad ambientarmi bene anche senza la cartina. Domani ce ne andiamo di già e spero solo che le spiagge della Sunshine Coast meritino altrettanto… e che abbiano temperature di almeno 10 gradi in più!” Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *