Agli albori: scambi 1983-1984

Ogni storia che si rispetti ha un inizio: quella degli scambi scolastici organizzati dal Comune di Bologna comincia nel 1983. Qui di seguito un resoconto dettagliato di quello che accadde in quei primi anni

Correva l’anno 1983: cominciano i primi scambi scolastici

Durante l’estate del 1983 sono stati realizzati due scambi: con il primo, 13 studenti hanno avuto l’opportunità di visitare la “Grande Mela”, New York, grazie a un soggiorno di studio di un mese. Il secondo scambio, invece, ha dato la possibilità a 30 studenti di soggiornare per 15 giorni a Malta, la piccola, ma accogliente isola del Mediterraneo.

Nel mese di novembre, anno 1983, 22 studenti dell’Istituto Tecnico e Professionale Aldini-Valeriani, dei corsi di specializzazione elettronica, elettrotecnica e delle telecomunicazioni, sono stati ospitati dalla Werner Siemens Schule di Stoccarda, uno dei più prestigiosi istituti di discipline elettriche tedeschi. Grazie a questo scambio, gli studenti italiani hanno potuto non solo seguire le lezioni, ma anche partecipare al montaggio di apparecchiature elettriche specifiche e visitare alcuni reparti di grandi aziende come la Bosch e la Standard Electric.

Nell’aprile del 1984 è stato il turno degli studenti tedeschi: accolti dalla bella Bologna e dall’Istituto Aldini-Valeriani. Anche loro hanno seguito sia lezioni teoriche, che laboratori pratici, ma la perla del loro scambio è stata la visita alla Sasib, cioè la Stazione Radioastronomica Sperimentale dell’Istituto di Radioastronomia del CNR di Medicina.

Correva l’anno 1984: aumenta il ritmo degli scambi scolastici

Da sempre molto importante, l’obiettivo linguistico è uno dei principali requisiti degli scambi. Dal mese di febbraio si poterono così realizzare tante iniziative: una classe del Lycée Denfert-Rochereau di Saint-Maixent (La Rochelle) è stata ospite dell’Istituto Tecnico e Professionale E. Siriani. Questa visita venne poi ricambiata dagli studenti italiani nel mese di aprile.

Marzo e aprile furono mesi molto frenetici, infatti, in questo periodo, vennero organizzati tre importanti scambi scolastici:

Lawrence High School di Princeton/Istituto Tecnico e Professionale E. Siriani

Il gruppo di studenti è stato ricevuto prima dalle Istituzioni Italiane, al Quirinale dal Presidente della Repubblica. Poi, una volta atterrati negli Stati Uniti, sono stati accolti alla Casa Bianca a Washington e alle Nazioni Unite a New York.

Con grande soddisfazione, la stampa americana rilanciò la notizia di questo scambio, dando notevole rilievo all’iniziativa.

-Liceo Copernico e Istituto Tecnico per Periti Aziendali Rosa Luxenburg/Liceo Berthelot e Liceo Rive Gauche di Tolosa

Gli studenti bolognesi hanno ospitato due classi, per un totale di 53 studenti, dei due licei della gemellata Tolosa. Nel mese di settembre sono stati i nostri studenti a visitare le scuole francesi.

-Istituto Tecnico e Professionale E. Siriani e formazione delle PLAYWORKERS

Le allieve della V° classe del corso per Assistenti per l’Infanzia dell’istituto bolognese hanno avuto la possibilità di soggiornare a Londra per verificare sul campo come venivano formate le playworkers. A tutt’oggi, queste figure professionali sono inserite nelle strutture ospedaliere con un ruolo sia pedagogico, sia ludico, di cura dei piccoli pazienti.

Un ultimo scambio ha chiuso il 1984, quello tra il Liceo Copernico e l’High School di Oneonta nello stato di New York, avvenuto a Settembre. Per vedere gli studenti americani di questo istituto a Bologna, bisognerà aspettare il 1985, a Febbraio.

Sono stati 179 gli studenti coinvolti nelle attività estiva del 1984

Imparare e conoscere un lingua è importante, anche se le esigenze richieste da ognuno, spesso, non riescono a essere soddisfatte durante l’anno scolastico. Così, nel 1984 l’Ufficio Scambi Scolastici, decise di predisporre un programma di soggiorni-studio all’estero in paesi anglofoni, in modo da permettere ai giovani ragazzi di allora di approfondire le proprie conoscenze della lingua inglese.

Sono stati perciò effettuati due soggiorni di studio di 3 settimane dall’8 al 28 luglio e dal 5 al 25 agosto ad Abingdon, una cittadina vicina a Oxford, in Gran Bretagna, durante i quali, i ragazzi italiani, oltre a venire ospitati nelle famiglie inglesi, potevano sfruttare l’occasione di seguire dei corsi in lingua.

Tutto ciò ha portato anche a un maggiore interesse da parte degli studenti inglesi per la lingua italiana. Infatti, nel 1984 gli scambi più intensi avvenivano tra Gran Bretagna e Francia o tra Gran Bretagna e Germania.

Malta è stata l’altra meta per l’estate del 1984. Anche qui, due soggiorni di studio dal 6 al 22 luglio e dal 9 al 23 agosto promossi tramite un accordo tra il Ministero degli Esteri italiano e maltese, su base di scambio di ospitalità.

Gli studenti italiani vennero accolti e sistemati in ostello e nelle ore diurne seguivano il corso in lingua. Gli studenti maltesi, invece sono stati ospitati dalle famiglie bolognesi in due gruppi, dall’11 al 25 luglio e dal 3 al 15 settembre.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *