Marion Duclos, 2012

Selezionata da Écla – écrit, cinéma, livre, audiovisuel – di Bordeaux, partner di Bologna per lo scambio tra artisti, Marion Duclos ha trascorso un periodo di residenza a Bologna di un mese nel marzo 2012.

Nata agli inizi degli anni 1980 nella regione bordolese, Marion Duclos si appassiona presto all’ambiente e al disegno. Decide a 26 anni di dedicarsi al fumetto e completa la formazione per illustratori all’ESMI di Bordeaux in cui si diplomerà nel 2008. Compie le prime esperienze al fanzine Zymase illustrando cronache di fatti sociali per lo sceneggiatore Albert Drandov (Emergences, Mémoires e BD), oltre che alcuni articoli pubblicati per Milathéa Jeunesse. Partecipa inoltre a delle pubblicazioni collettive per le edizioni “Petit à Petit”(Poèmes de Victor Hugo en BD, 2010) e “Fetjaine” (Les Doors en BD, 2011).

Nel 2012, è impegnata su più progetti tra i quali Ernesto, uno spaccato di vita di un anziano  trasferitosi in Francia ai tempi della dittatura di Franco che decide di tornare in Spagna 40  anni dopo. Un estratto della storia è stato pubblicato in anteprima nel 2010 sul sito www.coconino-world.com (Graphic Post #13). Porta avanti allo stesso tempo L’été de la grande sècheresse (L’estate della grande siccità), un romanzo grafico contemplativo, tratto dall’ omonima novella dello scrittore belga Thomas Darell. Ha potuto aproffittare del suo periodo in Italia per incontrare lo sceneggiatore Giancarlo Dimaggio, con il quale lavora su una road trip fantasmagorica. Il suo soggiorno a Bologna sarà occasione per sviluppare un suo progetto giovanile: Albert & Clint, che racconta le avventure di un bambino di otto anni affascinato dal Far West, ma che deve fare i conti con quello che gli offre la campagna francese.

Per maggiori informazioni su Marion Duclos, potete visitare il suo sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *