Archivio Aperto 2017

Cinema
Ambiente
Dal 27 ottobre al 2 dicembre

Dal 27 ottobre al 2 dicembre 2017 torna Archivio Aperto, la manifestazione che organizza a Bologna una serie di proiezioni dei film di famiglia, curati, catalogati e valorizzati da Home Movies - Archivio Nazionale di  Famiglia, un gruppo di ricerca che da dieci anni si occupa di ricercare e conservare i filmati privati delle famiglie degli anni Cinquanta e Sessanta.

Un calendario ricco di appuntamenti : proiezioni, eventi, sonorizzazioni, convegni, performance e visite guidate all'archivio con i quali riscopriremo la storia ritrovata, raccontata dagli sguardi privati delle mamme e dei papà nella quotidianità filmica degli eventi familiari, cercando di fermare gli istanti importanti della vita e regalandoci allo stesso tempo la storia di quel periodo. Verremo a contatto con il paesaggio italiano degli anni del boom economico, filmato dai finestrini delle automobili, ma anche con il cinema sperimentale e d'artista con proiezioni in pellicola di opere mai viste dopo la loro creazione. Inoltre subiremo il fascino dell'analogico e della fantasia con i cinebox che proietteranno gli antenati dei videoclip i video-juke-box.

Gli eventi saranno ragruppabili in alcuni filoni tematici emergenti:

Sulla Strada, filmare dal finestrino di un'automobile: con la proiezione di due film girati tra gli anni Cinquanta e Sessanta, in direzioni diametralmente opposte, in viaggio verso il Nord e verso il Sud, i cui paesaggi cambiano forma dall’idillio alla progressiva decadenza dell’industrializzazione. 

Storia Ritrovata, pellicole amatoriali fatte da cittadini: con la proiezione di Sarajevo mon amour, le immagini girate a partire dal 1965 a Sarajevo da Slobodan Fazlagic, liceale con la passione per i film in 8mm. Si tratta di eccezionali documenti mai visti sulla vita quotidiana nella Jugoslavia “felice” degli anni Sessanta e Settanta, ancora lontana dal sanguinoso conflitto degli anni Novanta.

Cinebox e Scopitone, gli antenati del videoclip: verremmo a contatto con i video juke box a gettoni, che nella loro breve storia contribuirono a plasmare la cultura musicale degli anni Cinquanta e Sessanta. Una tecnologia che segnò anche la successiva storia del videoclip, e che sarà nuovamente visibile e fruibile per una sola giornata.

Nel segno della pellicola e del video, cineasti e sperimentatori di oggi e di ieri: vedremo com'è nato il cinema sperimentale in 16mm con Cineguf e il cinema sperimentale italiano tra le due guerre (1930-1943), una selezione  della vastissima produzione cinematografica dei Gruppi Universitari Fascisti, vera palestra dell’Avanguardia e del Neorealismo.

Home Movies Scuola, con la proiezione di filmati fatti da  alcuni studenti delle scuole medie bolognesi negli anni Settanta, chiamandoli in ogni fase creativa e produttiva di film, dal soggetto alle riprese alla scelta delle location e regia.

Pratello: anni Novanta e dintorni, proiezione di La voglia giovane parte terza, la TV del Pratello, materiali legati all'esperienza di Pratello TV, la televisione di quartiere che, nel maggio del 1992, trasmise per due giorni di fila all'interno di una "diretta sperimentale" in cui i ragazzi e le ragazze delle case occupate, gli abitanti di lunga data del Pratello diedero vita a uno dei primi esempi di street TV in Italia.

Archivio Aperto è un progetto realizzato da Home Movies - Archivio Nazionale del Film di Famiglia con il sostegno del Comune di Bologna e Regione Emilia-Romagna.

Tutte le iniziative sono a ingresso libero, tranne quelle segnalate con (*) per le quali valgono le condizioni di accesso dei luoghi che le ospitano.

Contatti

Home Movies - Archivio Nazionale del film di Famiglia
via Sant'Isaia 18 
40123 Bologna, Italy 

Tel 051 3397243
email info@homemovies.it 
web homemovies.it

Per guardare tutti gli appuntamenti scarica il volantino