Prossimo bando Servizio Civile Universale: necessaria l'identità digitale SPID

 

Sono stati individuati i progetti di Servizio Civile Universale (S.C.U.)relativi a 2019-2020, presentati dagli enti iscritti all’Albo di servizio civile universale, all’Albo nazionale o agli Albi delle Regioni e delle Province autonome, finanziati con le risorse del Fondo nazionale per il servizio civile definite dal Documento di programmazione finanziaria per il 2019 - puoi leggere la notizia direttamente dal sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e del Servizio Civile Universale: APPROVATI PROGETTI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE 2019/2020.

Saranno 3.735 progetti per l'impiego complessivo di 39.181 operatori volontari - il bando vero e proprio, destinato a giovani tra i 18 e i 28 anni, uscirà i primi giorni di settembre 2019.
In particolare, ai possibili volontari provenienti del territorio bolognese consigliamo di cominciare a dare un'occhiata ai seguenti elenchi:

N.B. Tra i progetti ancora non ci sono quelli destinati alle attività di accompagnamento ai grandi invalidi e ciechi civili, lo specifico Avviso per gli enti verrà pubblicato nel prossimo autunno.

 

NOVITÀ SULLA CANDIDATURA DEI VOLONTARI

Quest’anno, per la prima volta, la candidatura dei giovani avverrà esclusivamente in modalità on-line grazie ad una specifica piattaforma.

L'accesso alla piattaforma sarà possibile solo attraverso SPID - Sistema Pubblico d'Identità Digitale, una modalità che dovrebbe garantire maggiore sicurezza di dati, più trasparenza nelle procedure e velocità nei procedimenti.

A tal proposito, sul sito dell'AGID - Agenzia per l'Identità Digitale sono disponibili tutte le informazioni sui benefici dello SPID, su come richiederlo, sia sei residente in Italia o all'estero, e sull'elenco dei provider: RICHIEDI SPID.

Per questo, in attesa del bando, è consigliabile per gli eventuali volontari iniziare fin da subito a richiedere il proprio SPID (livello di sicurezza 2).

 

PER I RESIDENTI A BOLOGNA

Il Comune di Bologna, dal 24 luglio 2019, rilascia gratuitamente credenziali SPID grazie al servizio LepidaID.


Leggi attentamente la nostra news dedicata: Il Comune di Bologna rilascia credenziali SPID gratuite.

 

PER TUTTI GLI ALTRI

!Importante! Lo SPID può avere livelli di sicurezza diversi (ad es. per il SCU è necessario il livello 2), quindi nella scelta del provider è bene controllare che questo renda disponibile il livello di sicurezza a noi utile.

Posto ciò, si può valutare la modalità di attivazione più congeniale (ad es. di persona o via webcam) tra i diversi provider a pagamento: Aruba.it, TIM, SpidItalia ecc. oppure ci si può appoggiare al servizio gratuito delle Poste Italiane (che non prevedere riconoscimento via webcam): INFO SPID POSTE ITALIANE.