Studiare dopo la scuola media

Prima di scegliere il proprio percorso formativo, bisogna scoprire le risorse/conoscenze che si posseggono e quelle che è necessario acquisire, riflettendo sulle proprie motivazioni, aspirazioni e progetti futuri.

Proseguire la formazione personale: l'obbligo d'istruzione e formativo

Per obbligo formativo si intende l'impossibilità per i giovani di interrompere il percorso formativo senza avere conseguito un diploma o una qualifica professionale entro il 18° anno di età (Decreto Legislativo  n. 76 del 15 Aprile 2005 - Art. 1 comma 3).


Per la Legge 296 del 27 dicembre 2006 - Art. 1 comma 622,  tutti i ragazzi italiani e stranieri che abbiano concluso con successo la scuola secondaria di I° grado hanno l’obbligo di iscriversi ai primi 2 anni di Scuola secondaria di II grado (Licei, Istituti Tecnici, Istituti Professionali)  oppure iscriversi al percorso che consenta di acquisire una qualifica professionale triennale all'interno del  sistema di Istruzione e Formazione Professionale Regionale (IeFP), che in Emilia Romagna prevede l'iscrizione al primo anno di un Istituto Professionale e poi scegliere se proseguire presso la scuola o completare il percorso presso uno degli Enti di Formazione Professionale accreditati.
I percorsi di Istruzione e Formazione Professionale Regionale sono equivalenti e complementari ai percorsi di istruzione statale.

All’obbligo di istruzione (10 anni di scuola)  segue poi l’obbligo formativo che rappresenta il diritto/dovere dei giovani che hanno assolto all’obbligo scolastico, di frequentare attività formative fino all’età di 18 anni.

I giovani studenti, in qualsiasi momento del loro percorso formativo e all’interno di qualsiasi canale possono rivedere la propria scelta.
Infatti, questo sistema, basato sull’assegnazione di crediti formativi, consente il passaggio da un canale formativo all’altro, senza dover ricominciare il percorso dall’inizio, favorendo il raggiungimento di un traguardo (diploma o qualifica professionale) e limitando il rischio di dispersione. 

Per aiutare i ragazzi nella scelta del percorsi gli Istituti Comprensivi propongono ai loro alunni servizi e momenti di orientamento, mentre le Scuole Secondarie di Secondo Grado e gli Enti di Formazione Professionale organizzano da fine ottobre a metà gennaio degli Open Day così da far conoscere indirizzi di studi e i futuri sbocchi professionali.
Oltre alle pagine del MIUR che illustrano quali sono i percorsi e il portale e app La Scuola in Chiaro dove è possibile cercare e confrontare fra loro le varie istituzioni scolastiche, è possibile avere un quadro dell'offerta formativa della Città Metropolitana di Bologna attraverso il portale La Scuola che voglio.

Altri riferimenti utili:

Portale della Regione dedicato a istruzione e formazione;
Portale delle scuole dell'Emilia Romagna;
Ufficio scolastico Emilia Romagna

 

Mostra altri luoghi